LO STATO DELL’ARTE-1

 

In Italia ad occuparsi di cultura romena sono/siamo in quattro pisici…Nel simpatico gruppo felino non si parla spesso d’arte (romena, of course). Se poi alla parola arte ci aggiungiamo l’aggettivo contemporanea, allora pigliatevi lo spesso e trasformatelo in mai. Senza volermi trasformare in un ABO dei poveri o se preferite in una Ileana Pintilie della domenica ho deciso di spiattellare qualche dritta sui tempi supplementari della movida artisticocarpatina. L’aperitivo ve lo offro con Daniel Gontz un giovanotto di Bucarest che si è preso cura delle fontane del famigerato Viale della Vittoria del Socialismo facendone fuoriuscire acqua colorata. Non tanto un ammicco alle problematiche ecologiste, quanto un’inserzione nell’architettura cerimoniale del centro di Bucarest. “Oggi – spiega Gontz – l’architettura comunista che si estende da Piazza Unirii fino alla Casa Poporului ha assunto uno strano aspetto festivo e,  attraverso alla cortina formata dalle insegne pubblicitarie, talvolta grottesco”. La performance in qualche modo è un collante tra due dimensioni della storia recente. Un gesto ambiguo che può provocare panico o gioia. Una sorta di réclame per un prodotto inesistente con cui rigenerare il corpo monco del centro di Bucarest.
Buon appetito.

Annunci

0 Responses to “LO STATO DELL’ARTE-1”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




agosto: 2007
L M M G V S D
    Set »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Contatti

anzianità di servizio

Blog Stats

  • 60,236 hits

Catrafuse Photos

rokkaku

drieu

carmelo

perec

Michael Wolf

Altre foto

RSS la rinascita balcanica

  • Rogozin: Adesione Montenegro alla NATO è diretta contro Serbia, non contro Russia 27 giugno, 2017
    Podgorica - L'adesione del Montenegro alla NATO è orientata direttamente contro la Serbia, e non contro la Russia, ha asserito il Vice Primo Ministro della Federazione Russa, Dmitry Rogozin, in un'intervista rilasciata all'agenzia di stampa russa Sputnik, spiegando che il Montenegro rappresenta per la Serbia ciò che l'Ucraina rappresenta […]
  • Opacic licenziata dalla funzione di vice presidente del Parlamento croato 27 giugno, 2017
    Zagabria - Il Club dei rappresentanti dell'SDP ha licenziato il vice presidente del Parlamento croato, Milanka Opacic, da tale funzione, e al suo posto ha nominato Sinisa Hajdas Doncic, riferisce, mercoledì 28 giugno, la stampa croata. Il Club dei rappresentanti ha agito in questo modo dopo la decisione della Presidenza dell'SDP.  Arsen Bauk ha las […]
  • Veterani e Governo FBiH firmano accordo: 100 mln di BAM per soluzione del problema 27 giugno, 2017
    Sarajevo - Il Governo della Federazione di Bosnia-Erzegovina e i rappresentanti delle associazioni dei veterani hanno firmato l'accordo di cinque anni, sul raggiungimento del livello dei fondi nel bilancio della FBiH, destinato a soddisfare le esigenze prioritarie delle categorie dei veterani. Si tratta del documento per il quale i rappresentanti del Go […]
  • NATO: Serbia decide in merito al suo Ministro della Difesa 27 giugno, 2017
    Belgrado - Il vice portavoce della NATO ha affermato in occasione dell'annuncia nomina di Aleksandar Vulin alla funzione di Ministro della Difesa serbo, che il Governo della Serbia è quello che deve decidere in merito alla nomina dei Ministri, e che si aspetta una buona cooperazione anche in futuro. "La Serbia e la NATO hanno sviluppato un partenar […]
  • Sutanovac: Stringere accordo con la Russia come quello con la NATO 27 giugno, 2017
    Belgrado - Il presidente del DS, Dragan Sutanovac, ha suggerito di stringere, se è necessario, un accordo con la Russia come l'accordo SOFA con la NATO, permettendo così alle truppe russe di passare attraverso la Serbia. Sutanovac ha affermato, in una dichiarazione scritta, che l'accordo identico a quello SOFA con la NATO consentirebbe ai soldati r […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: