PAPA O NON PAPA

S’inaugura l’anno universitario alla Sapienza: 17 gennaio 2008, bel tempismo! Prendere carta e penna, invitare il Papa all’Università, sei il rettore.   Prendere carta e penna, scrivere al rettore di non invitare il Papa, sei un professore con amici. Dire al rettore di non rendere pubblica la lettera, sei un professore con amici. Rendere pubblica la lettera, sei il rettore. Leggere nella lettera che il Papa cita Paul Feyerabend: “Galileo era un bue! E la Chiesa ben ga fato a condannarlo!”. Il Ratzinger non era d’accordo, il Feyerabend, sì. Ricordarsi che Feyerabend lo leggeva Toniutti, Giancarlo, sarà stato il 1983, “Contro il metodo”, sei un punkanarchico in pensione.
Osservare che anche Feyerabend era anarchico, rimuginare tra sé e sé: “To’ guarda sto’ Papa che legge”. Osservare che er Papa, accoppiato a Feyerabend, viene contestato da li collettivi studenteschi, da li comunisti, da li anarchici. Obiettare: “Ma quello zoticone de Ahmadinejad ha parlato all’Università, in America! …e poi le lauree date a Valentino Rossi, a Vasco Rossi, a Paolo Rossi, al Signor Rossi, A Red Ronnie…sì, insomma, vuoi mettere il Ratzinger, almeno veste meglio (di Ahmadinejad, ovviamente)”. Riobiettare: “Ma è il giorno dell’inaugurazione dell’anno accademico ( il 17 gennaio 2008, bel tempismo!) si danno le linee guida per tutto l’anno accademico (ma che vo dì ?)! C’è il Papa e il professor Ratzinger, e non si capisce chi è uno chi è l’altro! Nun ce sta il dialogo, parlerebbe solo il Ratzinger! Mancherebbe er dibattito!”. Fare un po’ de cagnara sul Papa che parla troppo, sul Papa che parla troppo poco, sul Papa che non parla, sul Papa che parla sempre, sei la TV e sei i giornali. Dire che il Papa parlerà ma non durante la cerimonia, un po’ più in là, in un separé, una sorta di spettacolo off, sei il rettore. Essere studente scrivere “né padri, né preti” senza accento, occupare, con il permesso del rettore il rettorato. Chiedere ar rettore se se po contestà er Papa. Essere il rettore e dire: “Sì, è così che se fa’, se chiede er permesso e poi, eventualmente, se contesta er Papa”, in un separé, una sorta di spettacolo off. Essere il Papa, rompersi le palle, prendere carta e penna scrivere al Rettore: “Alla Sapienza nun ce vegno”. Essere tutto il parlamento italiano, tutti i giornali, tutti gli itagliani , tutti, pochi esclusi: piagne che er papa non va all’Università, che ce sta la censura, che se stava meglio quando se stava peggio. Dall’altra parte, gli altri, i pochi esclusi, vestiti da vigili del fuoco a darsi medaglie da pompieri della libertà di pensiero, della scienza, dell’Università laica e moderna. Indossare toghe, broccati, velluti rossi, copricapo da mago Otelma (che in confronto il camauro è roba da fighetti) sfoggiare ermellini forforosi, in fondo è un’Università laica e moderna, FARE UNA CERIMONIA, ‘NA PIZZA, POI leggere il discorso del Papa, il giorno dell’inaugurazione dell’anno universitario alla Sapienza: 17 gennaio 2008 – bel tempismo!

Scritto con la Perpetua Titling MT

Annunci

2 Responses to “PAPA O NON PAPA”


  1. 1 iulia 24 febbraio, 2008 alle 10:06 pm

    “this is the question”… censura laica/religiosa/anarchica/politica/morale/intellettuale…sempre censura e’

    iulia

  2. 2 catrafuse 12 marzo, 2008 alle 6:37 pm

    Quale onore Iulia trovarti a commentare le mie (nostre) catrafuse

    multam!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




gennaio: 2008
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Contatti

anzianità di servizio

Blog Stats

  • 60,236 hits

Catrafuse Photos

rokkaku

drieu

carmelo

perec

Michael Wolf

Altre foto

RSS la rinascita balcanica

  • Rogozin: Adesione Montenegro alla NATO è diretta contro Serbia, non contro Russia 27 giugno, 2017
    Podgorica - L'adesione del Montenegro alla NATO è orientata direttamente contro la Serbia, e non contro la Russia, ha asserito il Vice Primo Ministro della Federazione Russa, Dmitry Rogozin, in un'intervista rilasciata all'agenzia di stampa russa Sputnik, spiegando che il Montenegro rappresenta per la Serbia ciò che l'Ucraina rappresenta […]
  • Opacic licenziata dalla funzione di vice presidente del Parlamento croato 27 giugno, 2017
    Zagabria - Il Club dei rappresentanti dell'SDP ha licenziato il vice presidente del Parlamento croato, Milanka Opacic, da tale funzione, e al suo posto ha nominato Sinisa Hajdas Doncic, riferisce, mercoledì 28 giugno, la stampa croata. Il Club dei rappresentanti ha agito in questo modo dopo la decisione della Presidenza dell'SDP.  Arsen Bauk ha las […]
  • Veterani e Governo FBiH firmano accordo: 100 mln di BAM per soluzione del problema 27 giugno, 2017
    Sarajevo - Il Governo della Federazione di Bosnia-Erzegovina e i rappresentanti delle associazioni dei veterani hanno firmato l'accordo di cinque anni, sul raggiungimento del livello dei fondi nel bilancio della FBiH, destinato a soddisfare le esigenze prioritarie delle categorie dei veterani. Si tratta del documento per il quale i rappresentanti del Go […]
  • NATO: Serbia decide in merito al suo Ministro della Difesa 27 giugno, 2017
    Belgrado - Il vice portavoce della NATO ha affermato in occasione dell'annuncia nomina di Aleksandar Vulin alla funzione di Ministro della Difesa serbo, che il Governo della Serbia è quello che deve decidere in merito alla nomina dei Ministri, e che si aspetta una buona cooperazione anche in futuro. "La Serbia e la NATO hanno sviluppato un partenar […]
  • Sutanovac: Stringere accordo con la Russia come quello con la NATO 27 giugno, 2017
    Belgrado - Il presidente del DS, Dragan Sutanovac, ha suggerito di stringere, se è necessario, un accordo con la Russia come l'accordo SOFA con la NATO, permettendo così alle truppe russe di passare attraverso la Serbia. Sutanovac ha affermato, in una dichiarazione scritta, che l'accordo identico a quello SOFA con la NATO consentirebbe ai soldati r […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: