Portoghesi

atmVieni a sapere che il mese scorso  a Bologna un controllore su un autobus trova un gruppetto di zingari senza biglietto e comincia ad apostrofarli a maleparole. Dici: beh andarsene in giro senza biglietto non è cosa buona e giusta, ma allo stesso tempo da portoghese pizzicato hai il diritto di non ricevere insulti e apprezzamenti vari. Poi ti spiegano che sulla vettura ci stava tale lindaserra che  colta da impeto civile ha deciso di denunciare l’accaduto, prima con una lettera su Repubblica e poi sul suo blog. Pensi: beh lo stile “lettera al giornale” non è il mio, ma ognuno ha il diritto di aprire un contradditorio negli spazi che ritiene più opportuni sul tema della  buona educazione degli autoferrotranvieri e dei passeggeri. Inoltre l’autobus non è mica un luogo qualunque. Non è forse in un autobus che la mingherlina Rosa Parks sfidò le leggi dell’Alabama sedendosi nella parte del bus destinata ai bianchi? E forse la notizia dei primi moti della cosiddetta Rivoluzione di Timisoara non ha cominciato a viaggiare di bocca in bocca grazie alla gente in attesa del tram non lontano dalla casa del pastore Tokes? Quindi potrebbe essere che la lindaserra abbia colto al balzo l’occasione per lanciare l’allarme: il bus, che è un po’ lo specchio mobile della società, si è globalizzato, ma, a quanto pare, quei primitivi dei controllori sono incapaci di adeguarsi al cambiamento. Ora però scopri che il verificatore (certo che il burocratese ad oscenità lessicali non scherza) dopo la pubblicazione della lettera è stato sospeso dal lavoro (dura lex, sed lex?) e avendo un po’ di tempo libero ha cominciato a scrivere la sua versione dei fatti per poi spedirla alla Repubblica ( qualcuno esagerando chiama questa strana usanza “diritto di replica”). Al quotidiano  nessuno l’ha preso sul serio: preferiscono i monologhi. A questo punto non avendo veramente più nulla da fare, nostalgico, se ne è andato a rileggere i verbali redatti durante le sue “irruzioni” sul bus e, sorpresa, chi ti ritrova? La signora lindaserra! Multata sullo stesso autobus nel mese di settembre e nemmeno insultata! La denuncia civile in salsa bolognese si scioglie in schiumetta rabbiosa e vendicativa. Siamo al capolinea! Un compendio della vicenda lo trovate qui.

Annunci

0 Responses to “Portoghesi”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




novembre: 2008
L M M G V S D
« Set   Dic »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Contatti

anzianità di servizio

Blog Stats

  • 60,862 hits

Catrafuse Photos

RSS la rinascita balcanica

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: