IL MALOCCHIO

Il Cavalier Toniutti è orbo da un occhio. Il suo bulbo muto talvolta si riaccende leggendo nell’aria aloni azzurrini, aureole e luccichii, uno spettacolo luminoso pagato però attraverso madornali dolori alla crapa. Questo aneddoto mi è saltato in mente dopo una lettura mattutina: “La Passione Secondo Victor Brauner” (“Patimile Dupa Victor Brauner”) di Emil Nicolae. Victor Brauner era di Piatra Neamt, ma aveva studiato a Braila e Bucarest. Poi se ne andò in Francia dove divenne uno tra i maggiori pittori surrealisti. Nell’iconografia di Brauner l’occhio accecato costituisce una presenza-assenza ossessiva riprodotta in acme nell’autoritratto del 1931. Ossessiva e profetica: nel 1938, infatti, durante un incontro artistico pesantemente avvinazzato, interviene in una rissa scoppiata tra i pittori Frances Esteban e Oscar Dominguez, ricevendo da quest’ultimo una bicchierata in pieno volto, anzi in pieno occhio, il sinistro per la precisione. brauner autoritratto 1931Brauner racconta così la vicenda: “Non sembrò interessarmi che la discussione prendesse le forme di una rissa, almeno fino a quando non notai un’ombra di morte nel pallore di Frances Esteban e di Dominguez. Questi si era avventato sull’altro con una violenza smisurata e, non so perché, a questo punto mi gettai anch’io nel mucchio. Ebbi la sensazione di non avere mai visto due persone così inferocite l’una contro l’altra, forse perché questa disputa ispanica per me non aveva senso? Ad un certo punto Dominguez si liberò dalla presa di Kurt Seligman e di Raul Ubac che lo tenevano fermo. Io sentii una botta in testa seguita da un languore e da un’ondata di calore. Tutto intorno a me s’era rabbuiato, poi mi mi parve di sprofondare; gli amici ritornarono quasi tutti in sé . Scorsi Benjamin Peret, Yves Tanguy, Marcel Jean mentre si gettavano su di me con volti scomposti. Gli chiesi di lasciarmi andare a dormire a casa. Il sangue scorreva abbondantemente sui miei vestiti. Non avevano ancora capito cosa era successo. Mi sorreggevano, quando, passando di fronte ad uno specchio, vidi il mio volto e quell’immagine mi riportò subito alla mente il mio autoritratto: l’occhio che scorreva verso il basso assomigliava in modo sorprendete a quello dell’autoritratto da me realizzato”.

Da quel giorno Brauner fa il suo ingresso nel mondo degli artisti monoftalmici, lo avevano preceduto: Giovanni Franceso Barbieri detto il “Guercino”, George du Maurier, Giuseppe Abbati, James Thurber, Rosalba Carriera, lo seguirà in tempi più recenti lo scultore del vetro Dale Chihuly. Brauner interpreterà il suo accecamento come l’accesso al mondo degli infermi, dei “segnati”, dei deformi, uomini secondo la tradizione designati a cambiare nel bene o nel male il destino del prossimo. Mi domando se questa dimensione magica – del malocchio – non abbia influito sul destino del fratello di Victor, Harry l’etnomusicista del gruppo di ricerche sociologiche di Gusti che, rimasto in Romania, sarà coinvolto in un infame processo comunista, da cui otterrà una quindicina d’anni di lager, ossa spezzate, la separazione dall’amata Lena (anch’essa detenuta), l’uscita dal carcere, il domicilio coatto, il matrimonio con Lena, il divorzio – fittizio – da Lena per recarsi in Italia alla Biennale dove si celebrava la gloria dell’ormai defunto Victor, poi il ritorno a casa in Romania…tutto vissuto e raccontato come in un sogno in un libro letto parecchi anni fa “Il sorriso di Harry” di cui forse si parlerà un’altra volta.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




maggio: 2009
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Contatti

anzianità di servizio

Blog Stats

  • 59,190 hits

Catrafuse Photos

rokkaku

drieu

carmelo

perec

Michael Wolf

Altre foto

RSS la rinascita balcanica

  • Vujovic: Non esiste un partner per la privatizzazione di Montenegro Airlines 23 febbraio, 2017
    Podgorica - Il membro del Consiglio di privatizzazione, Branko Vujovic, ha affermato per il quotidiano montenegrino Dan che la società Montenegro Airlines (MA) non è stata inserita nell'elenco delle società che saranno privatizzate nel corso dell'anno corrente, perché non esiste nessun partner strategico interessato ad acquistare le sue azioni, spi […]
  • Montenegro un punto di contatto del Gasdotto Ionico-Adriatico 23 febbraio, 2017
    Podgorica - Il Ministro dell'Economia del Montenegro, Dragica Sekulic, ha affermato, giovedì 23 febbraio a Baku, durante la terza riunione dei Ministri del Consiglio consultivo del Corridoio meridionale del gas, che i Paesi della regione e dall'Unione Europea hanno riconosciuto il Montenegro come un partner sicuro e stabile nella realizzazione del […]
  • Nuovo Governo della Fyrom-Macedonia a marzo, partito di opposizione SDSM accetta condizioni partiti albanesi 23 febbraio, 2017
    Skopje - Il leader del partito di opposizione Unione socialdemocratica di Fyrom-Macedonia (SDSM), Zoran Zaev, formerà il nuovo Governo macedone dopo che ha raggiunto un accordo verbale con i partiti albanesi in quel Paese ed ha accettato tutte le loro condizioni.   Dopo i partiti albanesi Besa e Alleanza per gli Albanesi, l'SDSM è stato sostenuto anche […]
  • Aereo ucraino Antonov 124 non ha trasportato armi dalla Croazia in Arabia Saudita 23 febbraio, 2017
    Zagabria - L'aereo ucraino Antonov 124, che alcuni giorni fa ha portato il carico per l'Arabia Saudita, non ha trasportato le armi, come si speculava sui social network, ma ha trasportato le parti delle centrali idroelettriche che sono prodotte a Medjimurje, riferiscono, giovedì 23 febbraio, i media croati. Tomislav Mak, proprietario della società […]
  • BiH: Nuovo percorso dei migranti verso l'UE 23 febbraio, 2017
    Sarajevo - Dopo che sono state bloccate le rotte dei migranti che in precedenza passavano dalla Serbia attraverso l'Ungheria e la Croazia, i migranti trovano sempre di più la strada verso l'Europa occidentale tramite la Bosnia-Erzegovina e solo negli ultimi sette giorni presso il valico doganale di Raca sono stati scoperti 15 clandestini provenient […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: