PUARE ITALIE

In molti si erano illusi di avere per presidente del consiglio uno zelig corrotto, un puttaniere piduista, un caudillo brianzolo buono per tutte le salse, con estrema tristezza dobbiamo constatare che si tratta di un semplice e banalissimo coglione:

Lettere allo specchio

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha espresso il suo “rammarico” e “dolore” per non aver potuto evitare la morte di Eluana Englaro, il cui primo anniversario della morte cade oggi.

Lo si legge in una lettera che Berlusconi ha inviato, tramite il ministro del Welfare Maurizio Sacconi, alle suore misericordine della clinica Beato Luigi Talamoni, dove Eluana è stata ricoverata per 14 anni in stato vegetativo prima di morire a seguito dell’interruzione, voluta dalla sua famiglia, dell’alimentazione forzata.

“Carissime sorelle, è trascorso ormai un anno dalla scomparsa di Eluana Englaro. Vorrei ricordarla con voi e condividere il rammarico e il dolore per non aver potuto evitare la sua morte”, si legge nella lettera.

“Vorrei soprattutto ringraziare tutte voi per la discreta e tenace testimonianza di bene e di amore che avete dato in questi anni, i gesti di cura che avete avuto per Eluana e per tutte le persone che assistete lontano dai riflettori e dal clamore in cui invece sono immerse le nostre giornate, sono un segno di carità, un esempio da seguire per me e per tutti noi che abbiamo la responsabilità di governare il nostro amato Paese”, continua il presidente del Consiglio. “Vi prego di pregare per l’Italia perché ritrovi pace e serenità nella vita pubblica e in quella privata di ciascuno di noi, cordialmente Silvio Berlusconi”.

Beppino Englaro scrisse già nel 2004 una lettera alle istituzioni in cui chiese di trovare “gli atti opportuni per dare uno sbocco alla vicenda di nostra figlia Eluana che da 4.430 giorni è costretta da istituzioni e medici a una non vita”. Anche Berlusconi, all’epoca premier, ricevette la lettera, così come l’allora presidente Ciampi. Non ebbe risposta e dal momento che la politica non fece nulla e nemmeno il governo, si rivolse ai giudici. Questi fecero il loro dovere. Penosamente da Palazzo Chigi nel 2009 si tentò di smentire il padre di Eluana: “Alla segreteria del presidente del Consiglio non risulta una richiesta di intervento da parte del signor Englaro nell’anno 2004”, dissero. Beppino Englaro spiegò :
“Ho inviato quell’appello in diverse copie, tra gli altri, al presidente della Repubblica, a quello del Senato, al presidente del Consiglio e al ministro della salute: mi risposero solo Ciampi e il presidente del Senato. Feci diverse raccomandate con ricevuta di ritorno e ho tutta la documentazione. Mi arrivò la risposta di Ciampi che mi esprimeva la sua vicinanza, aggiungendo però che non poteva fare altro che interessare del caso gli organismi competenti”. Mandi Eluane.

0 Responses to “PUARE ITALIE”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




febbraio: 2010
L M M G V S D
« Gen   Mar »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728

Contatti

anzianità di servizio

Blog Stats

  • 58,741 hits

Catrafuse Photos

rokkaku

drieu

carmelo

perec

Michael Wolf

Altre foto

RSS la rinascita balcanica

  • Il Collegio dell'SDA si esprime in merito a Dodik, Ivanic e Govedarica 6 dicembre, 2016
    Sarajevo - Il Collegio dell'SDA ha adottato, nel corso di una sessione, le conclusioni che l'SDA non accetterà la proposta di legge sulla Corte costituzionale, che l'SNSD ha annunciato, la quale esclude i giudici stranieri dalla Corte costituzionale, o modifica il processo decisionale in questa Corte, se non verranno effettuati tutti i cambiam […]
  • Frolov investe in un piccolo luogo della Dalmazia 105 milioni di euro 6 dicembre, 2016
    Zagabria - Il quotidiano croato, Jutarnji list, ha riferito, mercoledì 7 dicembre, che l'uomo d'affari russo, Alexey Frolov, proprietario della società Aqua Relaxio, arriva in Croazia con i suoi collaboratori. Due anni fa, Frolov ha acquistato per 30 milioni di kune dal Comune di Tisno 64 mila metri quadrati di terreni, in una attraente zona turist […]
  • Hahn esorta 6 Paesi dei Balcani occidentali ad aumentare sforzi per collegamento stradale 6 dicembre, 2016
    Podgorica - Il Commissario europeo per l'allargamento, Johannes Hahn, martedì 6 dicembre, ha esortato i Ministri dei trasporti dii sei paesi dei Balcani occidentali ad aumentare gli sforzi in attuazione delle riforme per accelerare il processo di collegamento di trasporto nella Regione, e utilizzare i fondi promessi dall'Unione Europea (UE). Hahn h […]
  • Vucic ha chiarito a Dodik di essere cosciente di azioni ostili 6 dicembre, 2016
    Belgrado - Slobodan Vaskovic ha scritto sul suo Blog che il Premier della Serbia, Aleksandar Vucic, e il presidente della Republika Srpska (RS), Milorad Dodik, hanno tenuto un incontro segreto a Belgrado, circa dieci giorni fa, il che è stato confermato da fonti di alti circoli politici di Belgrado, riferisce la RTVBN, martedì 6 dicembre. Secondo le fonti di […]
  • Borenovic-Merkel: Forte sostegno al cammino europeo ed alle riforme della BiH 6 dicembre, 2016
    Banja Luka - Il Presidente del Partito del Progresso Democratico (PDP), Branislav Borenovic, durante il congresso dell'Unione Cristiano-Democratica (CDU) tenutosi ad Essen, ha parlato con il cancelliere tedesco, Angela Merkel, e numerosi parlamentari e funzionari del partito di governo in Germania. E' stato sottolineato il forte sostegno al cammino […]

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: