UNU

Chi è Unu? Per molti si tratta di un teppista del web, di un pericoloso hacker romeno. Per altri è un eroe dal volto ignoto, un visionario solitario e libero. Sicuramente egli rimane un pungolo doloroso per le aziende che trattano con scarsa responsabilità i dati di milioni di utenti della rete. La prassi di Unu (e di molti suoi simili) è “semplice”: scoprire delle falle nei sistemi di sicurezza di siti web, entrarci, dare un’occhiata, raccogliere qualche prova sui punti critici, avvertire i responsabili della falla, raccontare l’avventura senza divulgare o trattenere informazioni che possano mettere a rischio i dati del sito. Qualcuno chiama Unu e quelli come lui hacker etici, gente interessata solo al miglioramento della sicurezza sulla rete che non sfrutta le vulnerabilità scoperte per interessi personali. Le incursioni di Unu hanno toccato pezzi da novanta come Camfrog.com, la videochat più importante del pianeta, l’Herald Tribune, Orange, British Telecom, Tiscali, colossi della sicurezza informatica come Kaspersky, Bitdefender e Symantec e altri ancora. Le reazioni variano: silenzio, ringraziamenti, minacce legali. Io, dell’armamentario tecnico messo in campo da Unu e dai suoi amici dell’ Hackersblog, non capisco molto, mi interessano però i suoi racconti, il suo modo di operare irriverente e magnanimo. Nelle sue incursioni scorre la forza di chi sa esplorare il mondo per cambiare il mondo. Mi coinvolgono i duelli psicologici attizzati dalle sue incursioni, in cui chi dovrebbe garantire la sicurezza si rivela talmente insicuro da mentire e di conseguenza da essere smentito. Sintomatica è stata la vicenda con Poste Italiane. La scorsa estate Unu contattò Poste Italiane indicando una vulnerabilità scoperta su una pagina del loro sito che permetteva l’accesso a dati sensibili. Non ottenne alcuna risposta. Un paio di mesi dopo qualcun altro sfruttò la falla per cambiare il volto del sito e l’homepage di Poste italiane fu sostituita con una scritta beffarda su sfondo nero Hackedniente in tasca tutto in testa, accompagnata dal seguente messaggio : “Le Poste italiane sono state oscurate?! Perché questo atto di forza? Per dimostrare a milioni di Italiani che i loro dati sensibili non sono al sicuro!. Sembra pazzesco eppure tutta la sicurezza garantita nei servizi online di e-commerce è solamente apparente. Per vostra fortuna noi siamo persone non malintenzionate, perciò i vostri dati ed i vostri accounts non sono stati toccati; Ma cosa succederebbe se un giorno arrivasse qualcuno con intenzioni ben peggiori delle nostre? Con questo gesto quindi, invitiamo i responsabili ad occuparsi della grave mancanza di sicurezza nei servizi on-line delle Poste s.p.a. Mister Hipo and StutM“. Seguirono poi comunicati stampa impacciati da parte delle Poste che, nel tentativo di minimizzare l’accaduto, non fecero altro che accrescere  la portata della figuraccia fatta.
Da un po’ di tempo Unu è sparito, sono spariti i suoi blog (quello su wordpress gli è stato chiuso dopo avere rivelato alcune falle scoperte nel sistema mail di yahoo), non interviene più nemmeno nell’Hackersblog. Forse qualche compagnia da lui visitata non ha gradito i suoi suggerimenti, forse lo cercano, forse si è stufato di individuare feritoie e passaggi più o meno nascosti per alimentare le sue sfide. Unu per il momento è svanito senza lasciare tracce, come un’ombra che s’immerge nella notte pronta però a riaffiorare alla luce quando meno te l’aspetti.

 

 

 

 

Advertisements

0 Responses to “UNU”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




agosto: 2010
L M M G V S D
« Lug   Set »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Contatti

anzianità di servizio

Blog Stats

  • 59,629 hits

Catrafuse Photos

rokkaku

drieu

carmelo

perec

Michael Wolf

Altre foto

RSS la rinascita balcanica

  • Tensioni nella Fyrom: Hooligans nell'aula del Parlamento picchiano Zaev, deputati e giornalisti 27 aprile, 2017
    Skopje - Una violenza mai vista è scaturita presso il Parlamento della Fyom-Macedonia. Degli hooligans si sono introdotti nell'aula parlamentare, dopo l'elezione del Presidente del Parlamento, Talat Xhaferi, il primo di nazionalità albanese eletto per ricoprire una carica così elevata. Il leader di SDSM, Zoran Zaev e almeno altre nove persone sono […]
  • Incontro sulla crisi nella Agrokor a Sarajevo 27 aprile, 2017
    Sarajevo - Il creditore del Governo croato per l'Agrokor, Ante Ramljak, ha incontrato il 27 aprile a Sarajevo i rappresentanti delle autorità della società Agrokor in Bosnia-Erzegovina ed ha parlato della crisi in tale gruppo nonché dei piani per gli affari in futuro. Come è stato annunciato, Ramljak ha incontrato il presidente del Consiglio dei Ministr […]
  • DF e SDP hanno preso la decisione di tenere referendum sulla NATO 26 aprile, 2017
    Podgorica - L'Assemblea dei rappresentanti eletti dai cittadini del Montenegro ha adottato la decisione di indire il referendum nazionale sull'adesione del Montenegro alla NATO, che si terrà solo quando saranno create le condizioni giuridiche e democratiche. La presente decisione è stata adottata durante una conferenza nazionale tenutasi a Murino, […]
  • Tribunale di Nicosia in merito alla KAP: Il processo fallimentare è legale 26 aprile, 2017
    Podgorica - Il Tribunale distrettuale di Nicosia ha abolito la misura temporanea del divieto della vendita e la cessione dei beni della società montenegrina Kombinat Aluminijuma Podgorica (KAP), il che significa che il tribunale Commerciale montenegrino sta svolgendo la procedura di fallimento in modo legale, ha sostenuto, mercoledì 26 aprile, il curatore fa […]
  • Sezione di Jadransko brodogradiliste Bijela venduta alla società turca 26 aprile, 2017
    Podgorica - Una piccola sezione (sezione IV) della società montenegrina Jadransko brodogradiliste Bijela (Cantiere navale a Bijela) con tutte le attrezzature appartenenti, è stata venduta all'unico offerente, la società turca Ozata Trasnaclika Sanayi ve Ticaret Limited, che ha presentato l'offerta alla quinta garra d'appalto, indetta il 7 marz […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: