Macchia Nera

Ci hanno stupito, ci hanno fatto incazzare, ci hanno  indignato,  hanno riacceso  in alcuni  la memoria di atavici istinti … Ora però spente le luci su Ivan,  l’omone nero del Marassi, abbiamo ricacciato i  serbi e il  loro destino  in qualche angolo remoto delle nostre coscienze candide. Prima o poi riaffioreranno in superficie  causando nuove isterie e  incomprensioni. A mio parere quello  che sta succedendo in questi giorni a Belgrado va oltre al bigottismo omofobo o al tifo violento, sembra più una resa dei conti che esige una scelta di campo netta:  allinearsi al seguito delle  lusinghe euro-atlantiche o  proseguire su un cammino utopico  e autonomo, magari pieno di  contraddizioni e difficoltà. Pur non essendo nella posizione di chi può giudicare,  istintivamente  mi sento più vicino alla seconda opzione. Per  inquadrare meglio quanto sta accadendo offro qualche dato raccolto spulciando stampa e forum serbi: a seguito degli incidenti scoppiati  in coincidenza della “Ponosa Parada” (Parata dell’Orgoglio) la polizia ha  arrestato circa 240 persone,  per 110 di queste il fermo è stato  trasformato in  detenzione preventiva (30 giorni). Nel mirino delle autorità sono finite alcune  associazioni nazionaliste e/o ortodosse. La più colpita per il momento è Obraz (“Dignità”). Dopo l’arresto del leader Mladen Obradovici, si è passati al fermo dei suoi collaboratori più stretti. L’accusa  per Mladen Obradovic è di avere pianificato e coordinato gli scontri del 10 ottobre scorso. Davanti al giudice che ne ha confermato l’arresto  Obradovic ha respinto ogni accusa. Al momento nessuno tra i famigliari di  Obradovic  ha potuto incontrarlo. Su facebook è stato formato un gruppo che,  rifiutando qualsiasi tipo di manifestazione violenta,  chiede verità e giustizia per Mladen Obradovic: quasi 13.000 iscritti in 4 giorni! Per sabato prossimo è prevista una manifestazione per protestare contro  la reclusione    e la violazione dei diritti delle persone arrestate  organizzata dal Movimento Popolare Serbo “Nashi 1389” e dal “Comitato  delle madri  contro la repressione della polizia”.  Il punto d’incontro  è  di  fronte al ministero della Giustizia, poi il corteo  proseguirà  davanti  alle sedi di governo,  presidenza  e  televisione. Se poi vogliamo andare allo stadio sabato sera c’è anche  Crvena Zvezda-Partizan che è sempre un bello spettacolo. Per chi odia il calcio rimane sempre la pallacanestro.

 

Annunci

0 Responses to “Macchia Nera”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




ottobre: 2010
L M M G V S D
« Set   Nov »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Contatti

anzianità di servizio

Blog Stats

  • 61,108 hits

Catrafuse Photos

RSS la rinascita balcanica

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: