Stampa del Capitano

Oggi ascoltando alla radio la rassegna stampa dei quotidiani italiani, mi è rimbalzato all’orecchio il nome di Corneliu Zelea Codreanu. Era associato a quello di Chiara Colosimo. Codreanu so chi è, mentre della Colosimo non sapevo nulla. Alla fine ho capito che è giovane, è una ex pugile, è una ex cubista, è la nuova capogruppo del PDL alla regione Lazio, ma soprattutto ho compreso che qualche anno fa ha concesso un’intervista durante la quale, alle sue spalle, appariva un “affresco” su cui si poteva leggere una citazione tratta da un libro di Codreanu e ammirare una riproduzione un po’ maldestra del suo volto. La frase appiccicata alla parete recitava così:

Per noi non esiste sconfitta e capitolazione, giacché la forza di cui vogliamo essere gli strumenti è invincibile per l’eternità

Sull’incontro fortuito tra la pugilatrice del PDL e il Capitano ha ritenuto opportuno esprimere la sua opinione Riccardo Pacifici, il rabbino capo di Roma, che sul Corriere di oggi esordisce alla grande: «Non ho visto quelle immagini, ma su Codreanu non ci sono dubbi: i movimenti a lui ispirati, che stanno prendendo piede in Romania, Ungheria e Grecia rappresentano un serio pericolo per la libertà e l’Europa». Pacifici non ha dubbi, io invece ho una una certezza: non sa chi è Codreanu. Sarebbe interessante avere delucidazioni sui fantomatici movimenti politici in ascesa che si ispirano a Codreanu, in particolare su quelli ungheresi! Ancora più intrigante sarebbe se Pacifici spiegasse quali sono le fonti delle sue informazioni storiche, soprattutto quando afferma: «Codreanu era un fanatico cattolico che propagandava una visione del Cristianesimo preconciliare che prevedeva una sudditanza anacronistica verso (sic) la religione ebraica…» Peccato che Codreanu fosse ortodosso (come il 90% della popolazione romena del resto) e che l’Ortodossia sia l’elemento centrale della “dottrina” della Legione dell’Arcangelo Michele. A voler essere precisi poi, il testo “incriminato” non appartiene nemmeno a Corneliu Codreanu, ma a un articolo di Ion Moţa, intitolato “La Icoana” (All’Icona) pubblicato sul primo numero della rivista “Pământul Strămoşesc” nell’Agosto 1927, in cui si tratta appunto del primato dell’esperienza spirituale ortodossa sulla militanza politica [1]. Ora la domanda sorge spontanea: perché la gente parla di cose che non conosce? Perché nel nome della lotta all’antisemitismo una persona può sciorinare dotte idiozie senza timore di essere corretto o contraddetto?

[1] Se ne parla anche qui

0 Responses to “Stampa del Capitano”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




settembre: 2012
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Contatti

anzianità di servizio

Blog Stats

  • 58,741 hits

Catrafuse Photos

rokkaku

drieu

carmelo

perec

Michael Wolf

Altre foto

RSS la rinascita balcanica

  • Il Collegio dell'SDA si esprime in merito a Dodik, Ivanic e Govedarica 6 dicembre, 2016
    Sarajevo - Il Collegio dell'SDA ha adottato, nel corso di una sessione, le conclusioni che l'SDA non accetterà la proposta di legge sulla Corte costituzionale, che l'SNSD ha annunciato, la quale esclude i giudici stranieri dalla Corte costituzionale, o modifica il processo decisionale in questa Corte, se non verranno effettuati tutti i cambiam […]
  • Frolov investe in un piccolo luogo della Dalmazia 105 milioni di euro 6 dicembre, 2016
    Zagabria - Il quotidiano croato, Jutarnji list, ha riferito, mercoledì 7 dicembre, che l'uomo d'affari russo, Alexey Frolov, proprietario della società Aqua Relaxio, arriva in Croazia con i suoi collaboratori. Due anni fa, Frolov ha acquistato per 30 milioni di kune dal Comune di Tisno 64 mila metri quadrati di terreni, in una attraente zona turist […]
  • Hahn esorta 6 Paesi dei Balcani occidentali ad aumentare sforzi per collegamento stradale 6 dicembre, 2016
    Podgorica - Il Commissario europeo per l'allargamento, Johannes Hahn, martedì 6 dicembre, ha esortato i Ministri dei trasporti dii sei paesi dei Balcani occidentali ad aumentare gli sforzi in attuazione delle riforme per accelerare il processo di collegamento di trasporto nella Regione, e utilizzare i fondi promessi dall'Unione Europea (UE). Hahn h […]
  • Vucic ha chiarito a Dodik di essere cosciente di azioni ostili 6 dicembre, 2016
    Belgrado - Slobodan Vaskovic ha scritto sul suo Blog che il Premier della Serbia, Aleksandar Vucic, e il presidente della Republika Srpska (RS), Milorad Dodik, hanno tenuto un incontro segreto a Belgrado, circa dieci giorni fa, il che è stato confermato da fonti di alti circoli politici di Belgrado, riferisce la RTVBN, martedì 6 dicembre. Secondo le fonti di […]
  • Borenovic-Merkel: Forte sostegno al cammino europeo ed alle riforme della BiH 6 dicembre, 2016
    Banja Luka - Il Presidente del Partito del Progresso Democratico (PDP), Branislav Borenovic, durante il congresso dell'Unione Cristiano-Democratica (CDU) tenutosi ad Essen, ha parlato con il cancelliere tedesco, Angela Merkel, e numerosi parlamentari e funzionari del partito di governo in Germania. E' stato sottolineato il forte sostegno al cammino […]

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: