Posts Tagged 'cârciumi'

Lungu e le sue galline – Io e le mie bettole

Quando ero meno padre e meno marito, d’estate spessome ne andavo,  in compagnia del prode Mihai (oggi esule a Vienna), in giro per bettole (cârciumI): sedie di ferro arrugginite, tavolini pure, abbeveraggio limitato in assortimento, fauna umana variegatissima. Al Calul Bălan, al Ciobănaşul Năzdravan o alla “grădina de vară” ricavata dentro la corte di un caseggiato mi rilassavo scrutando e origliando un popolo che si raccontava, attraverso volti un po’ storditi e tic verbali, storie bilicate tra il mediocre ed il geniale. Era come essere in mezzo ad un fouiletton smozzicato. Ho letto Raiul Găinilor – fals roman de zvonuri şi mistere di Dan Lungu e vi ho trovato proprio queste atmosfere pop, rievocate attorno ai tavoli del Tractorul şifonat e lungo la strada Salcâmilor. L’umanità che popola la strada Salcâmilor non vive, si racconta.  La sua è una narrazione istintiva che si veste di un’epicità grottesca. Lungu è abile nel mimare l’oralità sconnessa di questi antieroi per eccellenza che ci illustrano i deliri degli ultimi 20 anni romeni: la “sistematizzazione” dei villaggi rurali, il capitalismo di cartone, la marginalità diffusa etc. A Karin, una profuga parigina, comunico che il libro è stato tradotto in francese nel 2005: Dan Lungu – Le paradis des poules, ed. Jacqueline Chambon. Deci: olvasd el! Un’intervista con Lungu la trovate in Tiuk! e sempre lì anche una recensione a Raiul Găinilor scritta da uno dei Vakulovski. Una traduzione in italiano di un racconto di Lungu (diverso da Raiul però …) la pescate qui mentre me ne vado da Crescini a bermi un’Arbema.

Annunci

aprile: 2018
L M M G V S D
« Gen    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Contatti

anzianità di servizio

Blog Stats

  • 62,448 hits

Catrafuse Photos

RSS la rinascita balcanica

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
Annunci