Posts Tagged 'kosovo'

Dieci anni fa a Belgrado

Dieci anni fa le bombe della NATO contro la Serbia: l’Europa si congedava da un XX secolo già saturo di orrori con uno degli atti più vili della sua storia recente. Non voglio ribadire il mio pensiero su questa operazione che portò all’amputazione illegittima del Kosovo e Metohija, alla nascita di una caricatura statuale lasciata nelle mani di ghenghe mafiose, che disseminò il territorio serbo dei resti delle bombe all’uranio impoverito (la guerra infinita)…voglio invece segnalare una guida di Belgrado elaborata da SAJKACA (donna architetto in bilico tra la Svizzera e la Serbia). beogSi tratta di un percorso attraverso i luoghi di Belgrado bombardati dagli americani e dai loro scagnozzi. Un percorso che partendo dalle rovine lasciate dalle incursioni umanitarie occidentali risale attraverso la storia e l’arte per parlarci di una città sorprendente. La guida si può scaricare dal suo bel blog Nothing Against Serbia. Il taccuino virtuale di Sajkaca è una vera miniera di notizie sull’architettura serba. Ho particolarmente apprezzato quello che ho visto e letto su Ivan Antic (soprattutto il Museo di arte moderna) e su Dragisa Brasovan, il cui cognome tradisce una lontana (?) origine romena. Sempre partendo da Nothing Against Serbia ho scoperto un altro spazio suggestivo che raccoglie scatti quotidiani dalla Città Bianca: belgradedailyphoto.blogspot.com L’autore di questo  interessante diario  di immagini  ha allestito anche una nicchia dedicata ai gatti di Belgrado. Da questa rassegna felina  pesco un fiero gatto serbo per dedicarlo  a Marilù e alla sua futura figlia. gattoserbo

Annunci

Kosovo

“Il mio paese non può riconoscere l’indipendenza del Kosovo indifferentemente se sarà proclamata in modo unilaterale oppure concordata con Bruxelles e Washington” spiegava tempo fa il presidente romeno Traian Basescu. Sono parole che fanno piacere dopo i troppi anni di politica estera  zerbinatadi questo paese , anzi suscitano una sorta di ammirazione, perché, in fondo, la classe politica itagliana non riesce ad arrivare a tanto e preferisce sprofondare nel nulla della banalità. E che il dibattito (?) sulla questione serba sia poi dettato da voci sciocche e stonatissime lo si capisce immediatamente leggendo le affermazioni di Zalmay Khalilzad, ambasciatore americano alle Nazioni Unite, poco dopo l’incendio appicciato alla sede della sede diplomatica americana di Belgrado: “L’ambasciata è territorio sovrano degli Stati Uniti. Il governo della Serbia ha la responsabilità, secondo il diritto internazionale, di proteggere gli edifici diplomatici, in particolare le ambasciate”. Se non ci fosse da piangere, scoppierei a ridere: ma il diritto internazionale in Kosovo chi lo applica? E poi, come se non bastasse, nel 1999 i coraggiosissimi piloti della NATO bombarono Belgrado e rasero al suolo l’ambasciata cinese, accoppando pure qualche funzionario, ma anche in quel caso il diritto internazionale era appisolato. Al di là di tutto, che il signor Khalilzad e altri bricconi dell’establishment americano (coniugi Clinton in testa) sparpaglino per il mondo simile monnezza non stupisce, inorridisco invece davanti all’afflato retorico di Alberto Ronchey che in un assolo sulle relazioni serbo-russe dichiara: “La Russia slavista o panslavista, cirillica e ortodossa, tende a presidiare il suo ultimo avamposto europeo…”. La Russia “cirillica” ? Ma che vuol dire ? L’alfabeto cirillico forse non rientra nella partita di Scarabeo tra UE, USA e Ronchey? In chiusura, per chi sopporta ancora questo mio sfoghetto, metto sul piatto due cose da leggere sulla vicenda Kosovo-Serbia: una recente bloggata qui, e l’altra più vecchia dello scrittore Peter Handke da leggersi qua.


ottobre: 2017
L M M G V S D
« Gen    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Contatti

anzianità di servizio

Blog Stats

  • 60,859 hits

Catrafuse Photos

RSS la rinascita balcanica

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.